Difesa immunitaria forte, circolazione stabile

Perché il bagno nel ghiaccio è una buona idea

Anche voi avete già visto quegli stravaganti che si incontrano per fare il bagno nel ghiaccio a temperature sotto zero? State forse accarezzando l’idea di provarci? Con la tecnica giusta, il bagno nel ghiaccio ha molti effetti benefici sul corpo e sulla mente.

Foto: Getty Images; Michele Ursi

È un’immagine che fa rabbrividire i comuni mortali solo a guardarla: intrepidi, i nuotatori nel ghiaccio si immergono in acque fredde, a cinque o meno gradi, mentre altri avvolti nei loro caldi piumini li osservano stupiti dalla riva. Come ci riescono? E perché lo fanno? In effetti fare il bagno nel ghiaccio è salutare. Tempra e rafforza il sistema immunitario. Il corpo produce più globuli bianchi che difendono da batteri e virus. La circolazione sanguigna diventa più stabile, il che rende a lungo termine più robuste anche le persone freddolose.

La preparazione è importante

Appositi programmi di allenamento preparano il corpo all’esperienza al limite. L’ideale è il metodo Wim Hof, sviluppato dall’atleta estremo «The Iceman». L’olandese, ora sessantaduenne, è in grado di trascorrere fino a due ore in acqua ghiacciata. Ci riesce utilizzando una tecnica di respirazione speciale che insegna in un programma online.

Il bagno nel ghiaccio può essere pericoloso, per questo ci si dovrebbe allenare sempre con altre persone. Scegliere specchi d’acqua senza correnti, che potrebbero trascinare via, inoltre l’acqua corrente si percepisce ancora più fredda. Entrare in acqua lentamente e concentrati. Saltarci semplicemente dentro e immergersi sott’acqua può provocare uno shock da freddo oppure, nel peggiore dei casi, un arresto cardiaco. Il bagno nel ghiaccio è tabù per le persone con problemi cardiovascolari o vascolari. Chi riesce a entrare in acqua fino al petto, ha raggiunto l’obiettivo. Tenere le mani e la testa fuori dall’acqua e coprire con un berretto e i guanti. Le scarpe in neoprene proteggono i piedi e aiutano a non scivolare. Respirare profondamente e in modo regolare. Questo permette a una maggiore quantità di ossigeno di arrivare nell’organismo favorendo la produzione di calore.

Donne che fanno il bagno nel ghiaccio
Foto: Getty Images; Michele Ursi

Per iniziare sono più che sufficienti cinque minuti. Chi è allenato può resistere fino a 15 minuti. Fare dei movimenti lenti e costanti senza nuotare. Perché a ogni movimento si perde molta energia. Il vero nuoto nel ghiaccio è un’attività riservata solo a chi è estremamente allenato! Se si nota che la respirazione diventa difficile, si avvertono palpitazioni, si va in panico o ci si sente improvvisamente stanchi: uscire immediatamente dall’acqua!

Una volta usciti, asciugarsi bene e infilarsi in abiti caldi e comodi, che si indossano facilmente. Mettere in un sacchetto il costume bagnato. Dopo il bagno nel ghiaccio non si pratica nessuno sport, meglio bere una bella tazza di tè. L’effetto migliore si ha con un bagno nel ghiaccio regolare due volte la settimana. Bagni nel ghiaccio troppo frequenti possono invece indebolire l’organismo.

Se vicino a voi non c’è un lago, potete fare il bagno nel ghiaccio anche nella vasca da bagno di casa riempita per 3/4 con acqua fredda e 1/4 con ghiaccio. Attenzione: con gli arti freddi può essere difficile uscire dal bagno. Fate con calma per evitare di scivolare. Assicuratevi inoltre che una persona di fiducia sia a portata d’orecchio e possa venirvi in aiuto se necessario.

Bagno nel ghiaccio per la mente

Il bagno nel ghiaccio è anche un’altalena di sensazioni. Dopo lo «spavento» iniziale, il corpo rilascia adrenalina ed endorfine. Questo solleva l’umore e dà energia per la giornata. Uno studio britannico ha mostrato addirittura un effetto antidepressivo. Durante la notte il sonno è più profondo e anche questo favorisce il sistema immunitario. L’esperienza dell’autocontrollo rafforza anche la fiducia in sé stessi. Quando si fa il bagno nel ghiaccio si vive pienamente il momento, la testa è sgombra, si mettono in pausa le preoccupazioni quotidiane. Dopodiché si inizia la giornata sollevati.

Anche questo potrebbe interessarvi

Alternative dolci ed efficaci al bagno nel ghiaccio

Ecco i trattamenti freddi adatti a tutti

Il bagno nel ghiaccio è un’esperienza al limite per persone sane e comporta anche un certo sforzo. Questi trattamenti freddi sono più semplici da attuare e altrettanto efficaci. I malati di cuore dovrebbero consultare prima il loro medico.

I luoghi più belli per le cure Kneipp in Svizzera

Impianti Kneipp nelle varie regioni

Chi desidera praticare il metodo Kneipp non deve andare lontano: la Svizzera offre splendidi luoghi naturali. In questa panoramica trovate le vasche più belle per camminare nell’acqua, percorsi a piedi nudi ed esperienze per tutta la famiglia.