Provare gli scarponi da sci:

Calzettoni e Mondopoint

Uno scarpone da sci comodo e adatto è responsabile in larga misura del divertimento e della sicurezza sulle piste. Questi suggerimenti vi svelano come provare correttamente gli scarponi da sci e a cosa prestare attenzione nella scelta.

La donna prova gli scarponi da sci.
Foto: Getty Images

Pazientare conviene

Per provare gli scarponi da sci occorre prendersi del tempo, solo dopo averli indossati per alcuni minuti (almeno 10) è possibile capire se lo scarpone calza davvero bene e se ci sono punti di compressione.

Provate diversi modelli e misure e confrontate la comodità. Fatevi consigliare da un esperto. Molti negozi di sci offrono anche discese di prova con sci e scarponi, sfruttate questa opzione, se avete tempo.

Prima di provarli, indossate assolutamente i calzettoni personali che usate di solito in pista. L’ideale sono calzettoni morbidi, traspiranti e imbottiti nei punti di compressione.

Pensate anche che i piedi durante il giorno si gonfiano, quindi è meglio effettuare la prova al mattino.

Durata
Foto: Getty Images

Come deve calzare lo scarpone da sci?

Spesso si acquistano gli scarponi troppo grandi e, nel dubbio, si allacciano più stretti. Non è una buona soluzione, perché in tal modo si possono creare dei punti di pressione. Gli scarponi allacciati troppo stretti impediscono inoltre la circolazione sanguigna, che mantiene caldi i piedi… Vale la regola: se dovete decidere tra due misure, meglio quella un po’ più stretta. Dopo i primi giorni la scarpetta interna di solito si allarga.


Scarpone da sci adatto: in piedi, le dita devono toccare in punta

Lo scarpone calza bene se con le ginocchia piegate (posizione da discesa) le dita dei piedi non toccano in punta la scarpetta. Normalmente in piedi con la gamba tesa le dita toccano leggermente in punta, perché il tallone scivola in avanti.

Calzini
Foto: Getty Images

Mondopoint: lo standard di misura degli scarponi

Mondopoint è un’unità di misura degli scarponi da sci che fornisce la lunghezza in centimetri del piede: un piede lungo 28 centimetri corrisponde a 28 Mondopoint.

Per conoscere la propria misura in Mondopoint, occorre indossare i calzettoni e appoggiare i piedi su un foglio di carta. Con un pennarello in verticale si disegna la forma del piede e poi si misurano i centimetri dal tallone alla punta del piede. La misura in centimetri corrisponde alla misura Mondopoint.

Un piede lungo 30 centimetri corrisponde quindi a 30 Mondopoint. In caso di valori non precisi si arrotonda a scatti di 0,5; ossia un piede lungo 27,3 corrisponde a 27,5 Mondopoint, mentre 27,7 centimetri a 28 Mondopoint.

Il piede che misuri.
Foto: Getty Images

Indice di flessibilità: resistenza della scocca

L’indice di flessibilità valuta la rigidità dello scarpone da sci e calcola la resistenza opposta dallo scarpone quando si piegano in avanti le ginocchia.

L’indice di flessibilità non è un valore normalizzato tuttavia vale la regola: più elevato è il valore e più rigida è la scarpa. Uno scarpone molto rigido trattiene bene il piede e assicura un buon controllo dello scarpone sullo sci. Al contempo uno scarpone molto duro limita il movimento del piede all’interno della scarpa.

Nella scelta dell’indice di flessibilità tenete presente che il materiale reagisce alla temperatura esterna e con il freddo diventa ancora più rigido. Un aspetto da considerare quando si provano gli scarponi alla temperatura del negozio.

Anche il peso incide sulla scelta. Quanto più è elevato il peso dello sciatore quanto più rigido dovrebbe essere lo scarpone.

lo scarpone da sci destro
Foto: Getty Images

C’è uno scarpone da sci per tutte le esigenze. Nella nostra guida vi presentiamo le varietà più in uso – dallo scarpone confortevole a quello da sci escursionismo.

Anche questo potrebbe interessarvi

Corsa per tutti

So macht Joggen Spass

Perché il piacere prevalga sulla fatica, occorre considerare alcuni aspetti. Ecco quattro semplici e utili consigli da applicare prima, durante e dopo la corsa, in particolare per quanto riguarda allenamento e motivazione.

Gli uccelli non sono ancora partiti!

Aiutare gli uccellini indigeni in inverno

A cosa prestare attenzione nell’alimentazione degli uccelli in inverno e come costruire una pratica e graziosa mangiatoia.