Curare al meglio i capelli in inverno

Come trattare secchezza, doppie punte e simili

In inverno la cura dei capelli va adattata alle nuove condizioni del tempo per evitare secchezza, doppie punte e prurito. Ecco una guida dedicata alle tipiche problematiche invernali. 

Una bella donna.
Foto: Getty Images

Prendersi cura dei capelli in inverno è una vera sfida. Il continuo passare dall’aria calda e secca del riscaldamento alle temperature esterne rigide rendono cuoio capelluto e capelli secchi, creando fastidiose irritazioni. La cura dei capelli in inverno va quindi adeguata di conseguenza.

+ Capelli fragili e opachi: il capello perde lucentezza soprattutto in inverno poiché la cuticola viene danneggiata dal contatto con berretti, ma anche dall’aria calda del fon. Per poter tornare a brillare e riflettere la luce, la cuticola deve essere liscia.

Una simile lisciatura si ottiene lavando brevemente i capelli con acqua ghiacciata durante la doccia. Non sarà forse piacevole, ma il freddo chiuderà lo strato superficiale del capello lisciandolo e ridonandogli la lucentezza di un tempo. Un ottimo consiglio per avere capelli luminosi e sani è utilizzare l’olio di cocco. Basterà massaggiarne qualche goccia sulle lunghezze e sulle punte secche per donare pienezza e luce ai capelli.

+ Doppie punte: insieme ai capelli spezzati rappresentano le tipiche problematiche invernali poiché i capelli sono più sfibrati che mai. Come nel caso di un ramo secco, basta la minima sollecitazione (ad es. treccia fissata con un elastico troppo stretto o sfregamento sui vestiti) per spezzare i capelli o creare doppie punte.

In inverno è quindi particolarmente importante idratare i capelli, per esempio applicando regolarmente maschere o shampoo idratanti, come pure garantire un’umidità sufficiente nelle stanze in cui ci si trattiene spesso. In tal caso gli umidificatori sono molto efficaci oppure, in alternativa, appoggiate delle bacinelle di acqua sui termosifoni.

+ Prurito del cuoio capelluto: anche il cuoio capelluto è più sensibile in inverno. Questo soprattutto perché la cute (e perciò anche il cuoio capelluto), in presenza di temperature rigide, produce meno materia grassa che la rende più elastica e la protegge dagli influssi atmosferici. Se si secca, il cuoio capelluto inizia velocemente a prudere o persino a squamarsi.

Il rimedio? Una tazza di quark magro e mezza tazza di olio di mandorle. Applicare e massaggiare il composto sul cuoio almeno una volta a settimana, lasciare agire per circa dieci minuti, quindi risciacquare con uno shampoo delicato. Un altro rimedio efficace e rapido contro il prurito acuto: versare in uno spruzzino succo di aloe vera e acqua di cocco in parti uguali, agitare bene e applicare il cocktail biologico di vitamine sul cuoio capelluto.

+ «Capelli elettrici»: i capelli secchi diventano velocemente elettrici. Per evitare che le vostre ciocche ondeggino nell’aria in modo incontrollato tenete a portata di mano uno spruzzino. Riempitelo per metà con tè di camomilla tiepido e olio di mandorle. Infine agitate bene e applicate sui capelli. Il mix curativo donerà nutrimento e umidità ai capelli riportandoli in posizione e proteggendoli da una nuova carica elettrostatica. 

Chi desidera curare i propri capelli tutto l’anno troverà molto utili i nostri consigli.

Anche questo potrebbe interessarvi

Gli animali d’inverno:

protetti dal freddo

I porcellini d’India possono stare all’aperto tutto l’anno? E i cani hanno bisogno del cappotto? La veterinaria Christine Kuhn dell’ambulatorio per piccoli animali di Mühlebach, Zurigo, ci spiega come avere cura degli animali domestici in inverno.

4 esotici mix di spezie fai da te

Dal piri piri alla «polvere magica» per il BBQ

Vi piace realizzare piatti internazionali e dal sapore deciso? Allora vi servirà il giusto mix di spezie! Ecco qualche ricetta per realizzare garam masala, shichimi, piri piri e la «polvere magica» per il barbecue.