Addio capelli crespi e doppie punte

Consigli per una chioma curata anche d’inverno

Ogni anno l’aria secca del riscaldamento e i berretti ruvidi mettono a dura prova i capelli e il cuoio capelluto. Anche nella stagione fredda, i giusti consigli per la cura metteranno fine ai capelli crespi e con doppie punte.

Foto: Getty Images

Non importa quante volte abbiamo già controllato sul calendario: anche se l’inverno meteorologico inizia il primo di dicembre, purtroppo capelli crespi e doppie punte spuntano già diverse settimane prima. Quando le giornate diventano più brevi e più fredde, la nostra testa reagisce al divario di temperatura tra l’aria secca del riscaldamento e l’aria gelida esterna e all’uso continuo dei fermagli. Prurito, forfora, doppie punte e capelli carichi di elettricità statica sembrano arrivare puntuali uno dopo l’altro, come le finestrelle nel calendario dell’Avvento. E mentre i nostri capelli accumulano a malapena l’umidità e appaiono spenti, anche il cuoio capelluto irritato durante la stagione secca richiede prodotti per la cura adatti alla stagione.

Cure per i capelli che salvano dalla melanconia invernale

Chi non vuole rinunciare a una chioma sana e setosa anche nella stagione più fredda, fortunatamente ha a disposizione un’ampia scelta di shampoo delicati e privi di silicone, preparati antiforfora e trattamenti per capelli per una cura extra. L’obiettivo è quello di rendere di nuovo liscio lo strato della cuticola dei capelli, irruvidito dall’uso continuativo del phon e dei berretti: solo così la luce si può riflettere e far risplendere la chioma. Vale la pena dopo una doccia o un bagno, magari davanti a una tazza di cioccolata calda, attendere tutto il tempo richiesto dalla maschera per capelli, anche oltre a quello indicato. Si consiglia di verificare prima le esigenze specifiche: Olaplex, ad esempio, aiuta a riparare le punte fragili e a prevenire le doppie punte, mentre le maschere al miele nutrono i capelli senza appesantirli.

Foto: Getty Images

Rimedi davvero utili per capelli impazziti

Chi non lo ha mai vissuto: si torna a casa dopo una lunga passeggiata, ci togliamo il berretto - e sembriamo uno spaventapasseri. La ragione di questo è un semplice fenomeno fisico: quando si toglie il berretto si verifica un attrito, i capelli si caricano di elettricità statica e si rizzano in piedi oppure si appiattiscono. Un consiglio al volo, dal successo garantito almeno per i capelli in aria: spalmate un po’ di crema per le mani sui palmi e accarezzate delicatamente le ciocche impazzite. È utile anche scegliere un pettine in materiali naturali al posto della spazzola: crea semplicemente meno attrito e non carica così tanto i capelli di elettricità statica.

Foto: Getty Images

Leggete qui i consigli per curare i capelli d’inverno.

Anche questo potrebbe interessarvi

In forma per l’inverno

Riscaldarsi nella stagione fredda

Alimentazione equilibrata, movimento e sufficiente riposo vi aiutano ad affrontare la brutta stagione in salute, di buonumore e con tanta energia.

Curare al meglio i capelli in inverno

Come trattare secchezza, doppie punte e simili

In inverno la cura dei capelli va adattata alle nuove condizioni del tempo per evitare secchezza, doppie punte e prurito. Ecco una guida dedicata alle tipiche problematiche invernali.