I fiori commestibili

Oggi mangio fiori: varietà dal giardino e dalla natura

Madre natura ci regala piante commestibili dal sapore fantastico e dalle proprietà curative. Che si tratti di erbe selvatiche dall’orto o dal prato aperto: le nostre ricette sono facili, veloci e mega gustose.

Foto: Getty Images

Un fantastico aperitivo: sciroppo di rose

Ingredienti

  • 1,5 litri di acqua
  • 1 kg di zucchero
  • 2 manciate di petali di rose profumate non trattate
  • 2 limoni non trattati

Preparazione

Portare a ebollizione l’acqua con lo zucchero in una grande casseruola e far bollire dieci minuti; lasciar raffreddare fino a quando è tiepida. Lavare con cura i petali di rosa e rimuovere eventuali insetti. Aggiungere le fette di limone e i petali di rosa alla soluzione di zucchero e lasciare in infusione per due giorni in un luogo fresco con il coperchio. Versare lo sciroppo attraverso un panno filtrante e portare di nuovo a ebollizione per due minuti. Versare lo sciroppo ancora caldo in bottiglie sterilizzate. Conservato in un luogo fresco e buio, lo sciroppo si conserva per almeno un anno nella bottiglia sigillata. Una volta aperto, si conserva in frigorifero per circa quattro giorni. Perfetto con il prosecco come aperitivo!

Un must: mousse di sambuco

Ingredienti

  • Bacche di sambuco (tutte quelle che avete raccolto)

Preparazione

Staccare le bacche di sambuco dai gambi, metterle in una pentola e coprirle con un po’ d’acqua. Cuocere per almeno 40 minuti. Filtrare la miscela con un setaccio, riempire i vasetti sterilizzati e far bollire per almeno 40 minuti.

Foto: Getty Images

Anche l’occhio vuole la sua parte: burro di fiori

Ingredienti

  • 250 gr di burro
  • 1 cucchiaino di sale marino
  • 2 manciate di petali di fiori
  • buccia grattugiata di limone bio

Preparazione

Montare il burro a temperatura ambiente fino a quando non diventa spumoso, aggiungere i restanti ingredienti. Formare un rotolo e lasciare riposare in frigorifero.

Tanto gusto in un batter d’occhio: pesto di centocchio

Ingredienti

  • 2 cucchiai di pinoli
  • 3 manciate di centocchio mondato
  • 2 cucchiai di formaggio stagionato grattugiato
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • Sale

Preparazione

Tostare i pinoli senza utilizzare alcun grasso e tritarli insieme agli altri ingredienti nel tritatutto.

Non è uno scherzo: chips di ortica fatte in casa

Preparazione

  • Una grande ciotola di foglie di ortiche
  • 1 l di olio di arachidi

Scaldare l’olio in una padella larga e alta a 180 gradi, friggere le foglie di ortica una porzione alla volta, toglierle dall’olio con una schiumarola e scolarle su carta da cucina. Aggiungere sale e pepe quando le chips sono ancora calde.

Crespelle alle ortiche con funghi

Ingredienti

  • Crespelle (ricetta per 12 crespelle): 100 gr di farina, 2 uova, 250 ml di latte, 25 gr di burro, sale, olio vegetale per ungere la padella
  • Ripieno alle ortiche: 50 gr di burro, 1 cucchiaio di olio d’oliva, 1 cipolla (sminuzzata), 150 gr di funghi, 500 gr di ortiche (mondate, scottate e tritate finemente), 400 gr di pomodori pelati, sale, pepe, 50 gr di parmigiano grattugiato.

Preparazione

  1. Setacciare la farina in una ciotola, aggiungere le uova e 3 cucchiai di latte, mescolare bene e sbattere con la frusta aggiungendo un po’ alla volta il latte rimanente.
  2. Sciogliere il burro in una casseruola, lasciarlo raffreddare e aggiungerlo all’impasto, salarlo e far riposare almeno mezz’ora.
  3. Ungere una piccola padella con l’olio, scaldare e spargere nella padella due cucchiai di pastella in modo uniforme con movimento circolare. Cuocere per tre minuti fino a quando la parte inferiore è soda, girare e cuocere l’altro lato fino a quando è dorato. Cuocere le altre undici crespelle in questo modo e lasciare raffreddare.
  4. Preriscaldare il forno a 180 gradi, imburrare una teglia, affettare sottilmente i funghi e scaldare 25 gr di burro con l’olio in una padella, aggiungere le ortiche e soffriggere a bassa temperatura per 10 minuti, sempre mescolando.
  5. Mettere le ortiche in una ciotola, aggiungere i funghi e i pomodori, aggiungere sale e pepe. Spalmare questo composto sulle crespelle, arrotolare, tagliare a metà e metterle uno accanto all’altra nella teglia.
  6. Cospargere le crespelle con il parmigiano e il burro rimanente a fiocchetti e far dorare per circa 15 minuti.

Anche questo potrebbe interessarvi

Superfood dal prato e dal giardino

Erbe e fiori appetitosi

Tra la porta di casa, il cancello del giardino e il limitare del bosco si incontrano un sacco di piante che possono arricchire il nostro menu di fine estate. Vi accompagniamo in un piccolo tour della flora svizzera e vi ispiriamo con un paio di deliziose ricette.

Lotta contro lo spreco di cibo

Non gettarmi via – Il cibo non è destinato alla spazzatura

Ogni anno buttiamo via quantità gigantesche di cibo ancora commestibile. In realtà ne potremmo fare un uso decisamente migliore. Vi presentiamo alcune iniziative che si sono poste l’obiettivo di ridurre lo spreco alimentare.