Consigli per chi non è amante delle pulizie

A pochi di noi piace pulire... fortunatamente bastano pochi semplici accorgimenti per evitare la formazione di muffa in bagno, macchie ostinate e depositi di calcare. Con questi consigli è possibile mantenere puliti il bagno e il WC e ridurre le pulizie.

Bagno con finestra aperta
Foto: Getty Images

Evitare la muffa in bagno

La muffa in bagno è disgustosa e difficile da rimuovere... Le muffe grigie o marroni proliferano facilmente in un ambiente umido. Non sorprende quindi che si formino spesso nel bagno, dove l'umidità è elevata. Come fare in modo che non si formi la muffa in bagno:

  • dopo ogni doccia o bagno aprire la finestra per almeno cinque minuti;
  • se il bagno è privo di finestre, accendete assolutamente la ventilazione. Inoltre, è meglio lasciare la porta del bagno aperta e aprire la finestra della stanza accanto;
  • con un igrometro è possibile controllare per un certo periodo di tempo l'umidità in bagno, che non dovrebbe superare il 65-70 per cento. Potete trovare gli igrometri online o nei negozi di prodotti per la casa.
Panno in microfibra rosa
Foto: Getty Images

Semplificare la pulizia della doccia

Se l’acqua calcarea entra in contatto con sostanze alcaline come il sapone o se viene riscaldata, si forma e si deposita il calcare - ad esempio sugli elettrodomestici, nel lavandino o sulle pareti della doccia. Potete evitare questo problema asciugando le piastrelle, le pareti della doccia, il box doccia o il bordo della vasca da bagno con un panno in microfibra o un tergivetro dopo ogni doccia e ogni bagno.

Si possono ridurre notevolmente le pulizie settimanali anche sciacquando brevemente la vasca con il getto della doccia e rimuovendo tutti i capelli dallo scarico. Il nostro consiglio: utilizzate un filtro di scarico o un filtro raccogli capelli in silicone. Potete trovarli online, nel reparto casalinghi dei grandi magazzini o nei negozi del fai da te. 

Tazza e spazzola da WC, acqua blu
Foto: Getty Images

Mantenere pulito il WC

Con queste semplici regole è possibile mantenere pulito il WC in modo che la pulizia settimanale diventi un gioco da ragazzi:

  • è ovvio ma vale la pena ricordarlo: sedetevi sempre sulla toilette! Solo in questo modo si può evitare che piccole gocce di urina finiscano fuori dalla tazza del water;
  • usare lo scopino dopo aver utilizzato la toilette: versarvi sopra un po' di detergente per WC e strofinare brevemente la tazza del water. Il tempo richiesto è minimo, ma i benefici in termini di igiene sono notevoli;
  • mettere una spugna o un panno per la pulizia vicino alla toilette. Se vedi una macchia, puliscila immediatamente prima che si depositi;
  • applicate una tavoletta per WC nel gabinetto. In questo modo si eviterà l'accumulo di calcare e di cattivi odori ogni volta che si tira lo sciacquone del water.
Persona che pulisce con un panno in microfibra
Foto: Getty Images

Prevenire i depositi di calcare

Maggiore è la durezza dell'acqua, più calcio e magnesio contiene. E quindi più velocemente si deposita il calcare. L'acqua della vostra zona ha un alto contenuto di calcare? Se è così, vale la pena asciugare i rubinetti e il lavandino del bagno con un panno in microfibra ogni volta che vi si depositano gocce d'acqua. Inoltre, si dovrebbe utilizzare quotidianamente un detergente efficace contro il calcare. In questo modo si evitano ostinati depositi di calcare difficili da rimuovere successivamente.

L'essenza di aceto è efficace contro i depositi di calcare esistenti: mescolare acqua ed essenza di aceto in un rapporto di 1 a 10 e utilizzarla per pulire le zone incrostate di calcare. Se nella toilette si è depositato molto calcare, lasciate agire la miscela di aceto per tutta la notte e pulite la tazza del WC la mattina dopo con lo scopino.

Scoprite come mantenere la vostra cucina igienicamente pulita e come pulire correttamente il WC qui.

Anche questo potrebbe interessarvi

L’ABC della pulizia dei vetri

Quattro metodi usuali in rassegna

In modo del tutto naturale con l’aceto oppure meglio con un detergente spray? A mano oppure con un lavavetri aspirante? Esistono molti metodi di pulizia per ottenere finestre pulite. Ecco una panoramica per avere una visione chiara. Iniziamo subito:

Consumo domestico di elettricità e acqua

Utilizzare gli elettrodomestici in modo ecologico

Lo sapevate che con un ciclo di lavaggio a 40 anziché a 60 gradi riducete il consumo energetico della metà? Basta davvero poco per consumare meno elettricità e acqua in casa. Vi mostriamo come utilizzare la lavatrice e la lavastoviglie nel rispetto dell’ambiente.