Allestire l’ufficio a casa: possibile con questi 6 consigli

Il telelavoro sta diventando sempre più apprezzato e, specialmente in tempi di pandemia da COVID-19, spesso è l’unica possibilità di continuare a lavorare. Per riuscire a lavorare con successo da casa, occorre tenere conto di alcuni aspetti. Scoprite qui come allestire al meglio il vostro home office e quali errori evitare.

1. Trovare il posto adatto

Per poter lavorare da casa, è necessario prima di tutto il posto giusto. L’ideale è disporre di una stanza separata dove potete allestire il vostro ufficio. Se non disponete di uno studio separato, un corridoio grande, la nicchia nel soggiorno o lo spazio vuoto sotto le scale sono una buona opzione.

Volete o dovete allestire la vostra postazione di lavoro in soggiorno? Avvaletevi di qualche trucco per creare almeno un confine visivo tra la zona soggiorno e quella di lavoro. A tale scopo sono utili scaffali, piante o altri divisori. Anche con il colore delle pareti è possibile separare l'una dall'altra aree diverse. Per esempio, trovate un angolo nel vostro soggiorno e dipingete la parete dietro la scrivania con il colore che preferite. Ecco separata visivamente la vostra zona di lavoro dal resto del soggiorno.

Qual è il luogo ideale per l’home office dipende sempre da quante ore lavorate da casa e quali compiti dovete svolgere. Se lavorate da casa poche ore a settimana, è sufficiente una piccola scrivania in salotto, ma se dovete gestire 40 ore alla settimana, dovreste avere una postazione di lavoro più spaziosa.

2. Tranquillità innanzitutto

Per poter lavorare in modo concentrato e produttivo, è necessario ridurre al minimo i possibili rumori di disturbo nell'ambiente. Inoltre, ricordate che potreste aver bisogno di fare telefonate di lavoro o di partecipare a riunioni online, per cui anche una buona acustica ambientale è un requisito fondamentale.

In questo caso già la scelta dello spazio assume un ruolo importante. Da un punto di vista puramente acustico, alcuni locali sono meno adatti ad essere utilizzati per l’home office. Tra questi ad es.

  • locali piastrellati
  • grandi locali con poco arredamento
  • stanze affacciate sulla strada

Per migliorare l'acustica della stanza, una buona soluzione sono vari elementi acustici come ad esempio una tenda acustica fonoassorbente che riduce il riverbero e garantisce migliore qualità del suono per riunioni e simili.

3. Sfruttare la luce naturale

Utilizzate la luce del giorno il più a lungo possibile, perché ha un effetto positivo sulla produttività e affatica meno gli occhi. Se è troppo buio, ci si stanca rapidamente e si cade più facilmente vittima di fastidiosi mal di testa.

Posizionate quindi la scrivania ad angolo retto rispetto ad una finestra. La luce del sole non deve mai riflettersi sullo schermo, altrimenti lavorare diventa più faticoso e stanca gli occhi.

Se la luce del giorno non è sufficiente, la scrivania dovrebbe essere ben illuminata. Anche in questo caso accertatevi che la luce artificiale non si rifletta sullo schermo. Una buona alternativa, soprattutto in inverno, sono le lampade che diffondono una luce naturale.

4. Postazione ergonomica

Anche lavorando da casa è importante allestire la postazione di lavoro nel modo più ergonomico possibile. Questo concerne la sedia e la scrivania, ma anche gli altri dispositivi come schermo, mouse e tastiera.

La scrivania ideale è ad altezza regolabile, in modo da poter stare in piedi di tanto in tanto e rilassare la schiena, le spalle e la nuca. La sedia da ufficio dovrebbe essere anch’essa regolabile in altezza e dotata di braccioli ed eventualmente di un sostegno per la nuca.

Dal profilo ergonomico, lavorare su di un computer portatile non è ideale. Meglio sarebbe se almeno il mouse e la tastiera fossero esterni. Completate mouse e tastiera con un poggiapolsi per alleggerire lo sforzo di questa articolazione. Inoltre è consigliabile uno schermo esterno. Con questo equipaggiamento è possibile allestire il posto di lavoro in modo personalizzato e tenere meglio la distanza consigliata tra schermo e occhi.

5. Mantenere l’ordine

L'ordine è essenziale nell’home office, dopo tutto, non si vogliono passare ore a cercare documenti importanti. Per tenere tutto in ordine occorre sufficiente spazio per riporre gli oggetti nello studio o attorno alla scrivania, dove potete conservare a portata di mano cartelle, documenti e altri strumenti da ufficio.

Concludete la giornata mettendo sempre in ordine il vostro posto di lavoro, così il giorno dopo potrete iniziare al meglio la nuova giornata di lavoro. Tazze del caffè, bicchieri ecc. vengono messi in lavastoviglie e gli strumenti di lavoro al proprio posto.

6. Personalizzate l’home office

Naturalmente potete arredare il vostro ufficio di casa come preferite. Qualche oggetto decorativo è il benvenuto nell’home office, tuttavia non esagerate perché troppe decorazioni sono fonte di distrazione.

Consigliamo vivamente un poco di verde per la postazione di lavoro. Alcune piante migliorano anche l’aria garantendo una migliore concentrazione. La Photos (Epipremnum aureum), ad esempio, grazie alle sue foglie grandi è ottima per depurare l’aria. Aumenta l’umidità e filtra le sostanze nocive emesse con il respiro.

 

Conclusione: per molti il telelavoro sembra un sogno – e può anche esserlo davvero, a condizione di allestire una postazione di lavoro adeguata all’interno delle proprie quattro mura. Con questi consigli create in un attimo un home office produttivo che corrisponde alle vostre esigenze.

Anche questo podrebbe interessarvi

Muscoli forti, postura corretta

Semplici esercizi per prevenire le posture scorrette

Una corretta postura protegge le articolazioni e la colonna vertebrale e previene i dolori. In molti casi è possibile migliorare posture scorrette come la lordosi e la schiena curva con semplici esercizi. Scoprite qui come.

Feng shui fai da te

Dall’atrio alla camera da letto feng shui

Il feng shui è la millenaria arte cinese dell’energia che permette all’energia vitale di scorrere in modo ottimale in un appartamento. Ecco alcuni consigli che spaziano dall’atrio ordinato alla camera da letto feng shui.