Ridurre i consumi elettrici a casa: è semplice

Hana Spada

Come ridurre il consumo di elettricità facilmente

Circa un terzo del consumo di elettricità in Svizzera è da ricondurre alle economie domestiche. Vi mostriamo come ridurre facilmente il vostro consumo quotidiano di elettricità e fare un favore all’ambiente e al portafoglio.

Interruttore con cavo e presa
Foto: Getty Images

Spegnere completamente gli apparecchi elettronici

Sul televisore o sulla macchina del caffè lampeggia una lucina rossa anche quando sono spenti? È probabile che questi apparecchi siano in modalità stand by. In questo caso non sono completamente staccati dall’alimentazione elettrica e consumano comunque energia anche se non utilizzati.

Per evitare questo inutile consumo di elettricità basta collegare stampante, computer e simili alla rete elettrica tramite una ciabatta elettrica. Queste ciabatte hanno un tasto di spegnimento con cui potete interrompere manualmente l’alimentazione elettrica. In alternativa togliete completamente la spina dei vostri apparecchi elettrici quando non li utilizzate.

Scegliere nuovi apparecchi a risparmio energetico

I moderni elettrodomestici spesso consumano molta meno energia rispetto ai modelli più datati. Al momento di acquistare nuovi apparecchi, ad esempio un televisore, un frigorifero o una lavastoviglie verificate il loro consumo. I modelli più efficienti di solito sono più costosi, ma di solito questi costi supplementari sono compensati dal risparmio di elettricità lungo l’intera durata di vita dell’apparecchio. Nella maggior parte dei casi addirittura a lungo termine i modelli più efficienti vi fanno risparmiare.

Le classi di efficienza energetica danno indicazioni sul consumo di elettricità dell’apparecchio. Le classi vanno da A a G: gli apparecchi di classe A hanno il consumo più basso e quelli di classe G quello più elevato. Inoltre la classe più efficiente A è ulteriormente suddivisa nelle etichette «A+», «A++» e «A+++»: quest’ultima è la classe in assoluto più efficiente.

Grafico dell'efficienza energetica
Foto: Getty Images

Risparmiare elettricità con l’illuminazione

Assicuratevi che tutte le lampade e le fonti di luce montino lampadine a risparmio energetico o LED. Queste infatti consumano molto meno rispetto alle tradizionali lampadine a incandescenza con la stessa luminosità.

Soprattutto nella stagione fredda e buia si è maggiormente portati a illuminare di più l’appartamento. Tuttavia se volete rispettare l’ambiente dovreste seguire questi consigli:

  • illuminate solo le stanze in cui soggiornate; se ad esempio siete in salotto le luci in corridoio e cucina possono rimanere spente;
  • spegnete la luce ogni volta che lasciate una stanza;
  • non utilizzate le catene luminose decorative: consumano tantissima energia.

Inoltre meglio evitare paralumi scuri o addirittura pareti di colori scuri. Questi infatti riflettono meno la luce rispetto ai colori chiari e le stanze, pur con la stessa illuminazione, risultano più cupe.

Utilizzare correttamente il frigorifero

Il frigorifero con il congelatore è uno degli elettrodomestici che consumano più energia. Ecco alcuni suggerimenti per contenere i consumi:

  • sbrinate regolarmente il frigorifero e il congelatore. Un leggero strato di brina sulle pareti interne è normale, ma se si ispessisce troppo aumenta il consumo dell’elettrodomestico;
  • tenete aperta la porta del frigorifero solo per il tempo strettamente necessario;
  • fate raffreddare gli alimenti caldi prima di riporli in frigorifero.

Elettrodomestici a pieno carico

Anche la lavatrice, l’asciugatrice e la lavastoviglie consumano molto. Pertanto fatele partire solamente a pieno carico. Infatti se utilizzate per due giorni consecutivi la lavatrice a metà carico consumerete il doppio dell’energia rispetto a quando la accendete solamente il secondo giorno a pieno carico.
 

Per fare ciò è importante che le dimensioni dell’elettrodomestico siano adeguate alle vostre esigenze; lavatrici, lavastoviglie e frigoriferi sono disponibili in diverse dimensioni.

Pentola con coperchio
Foto: Getty Images

Risparmiare energia in cucina

Queste semplici misure aiutano a ridurre il consumo di energia in cucina:

  • utilizzate il coperchio quando cucinate per evitare la dispersione di calore dalla pentola;
  • utilizzate una pentola il cui diametro corrisponda a quello del fornello;
  • scaldate il quantitativo di acqua che vi serve effettivamente. Se vi serve poca acqua, meglio utilizzare il bollitore;
  • cucinate nella pentola a pressione i piatti che richiederebbero più di 20 minuti di cottura in una pentola normale;
  • utilizzate il forno ventilato anziché statico.

Lavaggio ecologico di bucato e stoviglie

Utilizzare lavatrice e lavastoviglie in modo intelligente significa dare una mano all’ambiente. Scoprite i nostri consigli.

 

Il servizio di consulenza energetica di Berna ha raccolto informazioni utili per ridurre il consumo quotidiano di energia a casa. Qui all’opuscolo informativo.

Volete aiutare l’ambiente? Ecco qualche consiglio per comportamenti quotidiani sostenibili.

Anche questo potrebbe interessarvi

Esercizi di memoria per menti brillanti

La ginnastica per allenare i vostri neuroni

Con il passare dell’età, le connessioni tra le nostre cellule cerebrali diminuiscono e le informazioni sono richiamate più lentamente. Ma basta un breve esercizio per la memoria ogni giorno per aumentare considerevolmente l’efficienza del cervello.

Dono di nozze in denaro:

regalare denaro in modo creativo

Per il matrimonio molte coppie chiedono del denaro – per finanziare la luna di miele, rinnovare l’arredamento o coltivare un interesse comune. Eccovi alcune idee creative per confezionare il denaro con stile.